loader image
News

Revisione auto: quando farla, ultime novità, scadenze

22Parlare di revisione dell’auto non significa esclusivamente attenersi alle regole del Codice della Strada, è una questione di sicurezza ed efficienza del veicolo! Per essere sicuri che la propria auto non vada incontro a problemi di qualsiasi natura è importante fare un controllo periodico.

Iniziando proprio dalle norme che regolano la revisione, secondo l’articolo 80 del codice suddetto: Per le autovetture, gli autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 t e per gli autoveicoli per trasporto promiscuo la revisione deve essere disposta entro quattro anni dalla data di prima immatricolazione e successivamente ogni due anni”.

Ciò vuol dire che per tutti i veicoli con massa superiore a questa, quelli per un trasporto di oltre 9 persone e per un ristretto numero di altri veicoli, è possibile considerare una revisione annuale. Le scadenze appena riportate subiscono degli stravolgimenti a seguito di casi particolari. Uno su tutti? L’incidente stradale, a causa del quale la revisione va fatta prima della scadenza.

In cosa consiste la revisione auto? 

La revisione auto è composta da una serie di controlli volti alla verifica di sicurezza, rumorosità ed emissioni del veicolo. Nello specifico sono queste le componenti da passare “sotto la lente d’ingrandimento” della vostra officina di fiducia: freni, impianto elettrico, sospensioni, marmitta, pneumatici, telaio e avvisatori acustici. Anche l’integrità della carrozzeria, perché non costituisca un problema per sé e per gli altri durante l’utilizzo della vettura, è sottoposta a un’accurata verifica. Al termine dell’operazione il rilascio di un bollino sul libretto di circolazione certificherà l’idoneità del veicolo. 

Revisione periodica: scadenze dell’anno in corso

Una delle domande più frequenti poste dagli automobilisti è: in quale mese occorre presentare il veicolo per la pratica? In caso di acquisto di un veicolo nuovo, la prima revisione deve essere effettuata quattro anni dopo l’anno di immatricolazione, entro l’ultimo giorno utile del mese del quarto anno. Per essere più chiari: un veicolo immatricolato il 10 dicembre del 2018 necessita di una revisione che avrà come ultima scadenza l’ultimo giorno di dicembre 2022. 

Dopo la prima revisione, le successive dovranno essere effettuate ogni due anni, tenendo sempre in considerazione il mese di riferimento.

In precedenza abbiamo accennato alla necessità di effettuare una revisione straordinaria in caso di incidente stradale. Questa ipotesi non dispensa il proprietario dell’auto da fare la revisione obbligatoria entro i tempi previsti. Nel caso in cui queste revisione non fosse effettuata, in caso di incidente la compagnia assicurativa potrebbe essere tutt’altro che benevola nei confronti del proprietario e risultare, per quest’ultimo, una fonte di problemi.

Hai bisogno di effettuare la revisione della tua auto ma hai i giorni contati? Nessun problema: trova fra le 81 officine associate CORAL quella più vicina a te e prenota un appuntamento. Ti aspettiamo!

LINK

Altre news